Info contatti: Tel. +39 0559102708, info@ambienta.biz
Viewing posts categorised under: Senza categoria

COVID-19 Istruzioni volte alla limitazione della diffusione del contagio

Posted by amAdmibienta in Senza categoria | 0 comments

25.02.20

L’allarme sanitario derivante dalla prima diffusione nel nostro Paese del Covid-19, più comunemente chiamato Coronavirus, ha comportato alcuni obblighi per le aziende.
In questa direzione va il Decreto Legge 23 febbraio 2020, n. 6 del Consiglio dei Ministri con “Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19” che, oltre a misure di contenimento per gli 11 Comuni più colpiti dal contagio, indica ulteriori cautele valide per tutto il territorio nazionale.
Tra queste, ad esempio, l’obbligo per chi sia transitato ed abbia sostato nei Comuni interessati a partire dal 1° febbraio scorso di comunicare tale circostanza al Dipartimento di Prevenzione dell’ASL competente per
territorio, che potrà disporre le misure ritenute necessarie, inclusa la permanenza domiciliare.
Oltre a ribadire come, ai sensi del D.Lgs. 81/2008, la responsabilità di tutelare i lavoratori dal rischio biologico è in capo al datore di lavoro, con la collaborazione del medico competente, il provvedimento sollecita le imprese ad invitare i lavoratori ad adottare alcuni accorgimenti (tra cui lavarsi frequentemente le mani, curare l’igiene delle superfici, evitare contatti prolungati e ravvicinati con persone che presentano i sintomi dell’influenza).
Il datore di lavoro, inoltre, è tenuto a predisporre il materiale informativo necessario e a diffondere tra i dipendenti notizie sui principali sintomi del virus e sui comportamenti igienico-sanitari da adottare.

MODI DI TRASMISSIONE ED INCUBAZIONE

Il COVID-19 è un virus che si trasmette tramite:

  • saliva, tosse e starnuti.
  • Contatti diretti e ravvicinati (entro un metro).
  • Toccandosi bocca, naso ed occhi, se le mani sono state precedentemente contaminate.

Si ritiene che il periodo di incubazione possa arrivare a 14 giorni.

SINTOMI

Come altre malattie respiratorie, può causare sintomi lievi come raffreddore, mal di gola, tosse e febbre, oppure sintomi più gravi come polmonite e difficoltà respiratorie.

PREVENZIONE

Si allega il documento emesso dall’Istituto Superiore di Sanità: “nuovo coronavirus Dieci comportamenti da seguire” che vi consigliamo di inoltrare ai Vs. dipendenti.